Di nuovo a Tavola

Storie di food ed eccellenze nel Lazio

Dalla terraZafferano Saraceno: l’oro rosso di Segni vince la scommessa

Zafferano Saraceno: l’oro rosso di Segni vince la scommessa

by

C’era una volta un piccolo bulbo chiamato Crocus che sognava di diventare un bellissimo fiore…   No non avete sbagliato sito, siete su Dinuovoatavola.it continuate la lettura rimarrete affascinati da questa fantastica storia. Dunque riprendiamo tutto dal principio. C’era una volta un piccolo bulbo chiamato crocus che sognava di diventare un bellissimo fiore. Mamma Eleonora e papà Alessandro desideravano averlo da tempo. Dopo un lungo e faticoso lavoro, fatto di sacrifici e sudore della fronte, confidando nella fecondità della terra segnina e nella bontà del sole estivo, il sogno del piccolo bulbo di diventare un bellissimo fiore diventò realtà. Ogni anno fine ottobre la magia si ripete… i petali del crocus si schiudono come per incanto, regalando a chi è di passaggio uno spettacolo indimenticabile: una bellissima pennellata di colore violaceo nel giallo-arancio del paesaggio autunnale. Questa è la storia vera dello Zafferano Saraceno di Alessandro Malcosti ed Eleonora Ciotti.

 

DOVE?

I due giovani imprenditori, con amore e passione sono riusciti a portare la magia dello Zafferano nel cuore dei Monti Lepini. E’ qui a circa 60 km da Roma, in un terreno posto a vallata dello splendido borgo medievale di Segni, che sorge lo zafferaneto a 350 mt sul livello del mare. “La coltivazione dello zafferano è frutto della nostra passione, della voglia di cercare nuove sfide e di offrire un prodotto di eccellenza, genuino e naturale, che si distingue per il suo ottimo aroma, sapore, colore e per le sue molteplici proprietà benefiche” fanno sapere Alessandro ed Eleonora.

 

LA COLTIVAZIONE

Si pianta ad Agosto dopo un’attenta e sapiente preparazione del terreno. I bulbi sono interrati a circa cm. 5-8 di profondità e ad una distanza tra tra l’uno e l’altro di circa cm. 5. Sul piano della tecnica colturale, lo zafferano richiede un consistente impiego di manodopera, concentrata per almeno il 50 per cento nel periodo della fioritura dei bulbi e della produzione della spezia, ed un efficace e costante controllo delle infestanti. Ad ottobre avviene la tanto attesa fioritura: il meraviglioso fiore esce con fierezza dal terreno, consapevole dell’oro rosso che contiene al suo interno.

 

LA LAVORAZIONE

Lo Zafferano Saraceno purissimo in stimmi è coltivato e confezionato sui Monti Lepini con lavorazione esclusivamente manuale. La spezia, conosciuta anche come l’oro rosso, si ottiene dai tre stimmi rossi del fiore che va raccolto la mattina all’alba, quando i petali di un bel colore viola sono ancora chiusi. Gli stimmi una volta essiccati sono pronti per essere consumati.

ZAFFERANO

 

PERCHE’ SARACENO?

Zafferano Saraceno è un prodotto lavorato esclusivamente a mano che trae il suo nome dalla storia stessa del luogo in cui nasce. Il borgo di Segni, che vanta 2 millenni di storia, è cinto da mura ciclopiche risalenti al VI sec. a.C. sulle quali si aprono diverse porte, tra le quali, una delle più celebri è la Porta Saracena, fonte d’ispirazione del logo.

 

PROPRIETA’

Oltre ad arricchire pietanze con il suo aroma inconfondibile, lo Zafferano regala al nostro organismo molteplici proprietà benefiche:

  • ANTIOSSIDANTE
  • REGOLATORE DELL’APPARATO DIGERENTE
  • ANTIDEPRESSIVO
  • ACCELERATORE DEL METABOLISMO
  • POTENZIATORE DELLA MEMORIA
  • BENEFICO SULL’APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO
  • ANTINFIAMMATORIO
  • FORTIFICA I CAPELLI
  • AFRODISIACO

 

LAVORI IN CORSO

Alessandro ed Eleonora, che hanno avviato questa attività in via sperimentale nel 2013, inizieranno la commercializzazione dell’Oro rosso a partire da novembre 2016. “La messa a dimora sul terreno, la raccolta e la lavorazione dello zafferano è esclusivamente manuale e richiede dedizione, attenzione e tantissima passione – raccontano i due imprenditori -. Tutto l’amore che si dà a questa pianta è poi ripagato dall’ineguagliabile spezia che regala al panorama culinario profumo, aroma e colore inconfondibili”. A loro vanno i nostri complimenti e il nostro speciale in bocca al lupo, certi che il loro Zafferano Saraceno incontrerà sicuramente il favore dei consumatori. In progetto la produzione di lavorati e semilavorati a base di zafferano come birra, miele, liquore e biscotti. Non vediamo l’ora di provarli!

 

CONTATTI

Tel. 3272820181-3289425533

www.zafferanosaraceno.it 

info@zafferanosaraceno.it

 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SU QUESTA ED ALTRE ATTIVITA’ DEL TERRITORIO. ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Seleziona lista (o più di una):

Commenti

Commenti

Zafferano Saraceno: l’oro rosso di Segni vince la scommessa ultima modifica: 2016-01-18T12:51:25+00:00 da Laura Ferri

5 comments

  • Pingback:

    Assaggio stellato per lo Zafferano Saraceno di Segni – Di nuovo a Tavola

    Rispondi
  • cesare:

    Lo sprono e gli stimoli di tanti sostenitori saranno l’arma vincente per la realizzazione di un prodotto d’elite

  • Pingback:

    Le Sarzefine di Zagarolo, un ortaggio diventato leggenda. Sabato c'è la sagra – Di nuovo a Tavola

    Rispondi
  • cesare ciotti:

    Forza e tenacia hanno contraddistinto il lavoro svolto. Ma la via e gli sforzi da fare sono ancora tanti. Complimenti vivissimi e vi auguro i migliori raccolti.

  • Elisa:

    Bravissimi! E’ sempre bello ed incoraggiante leggere storie simili a dimostrazione del fatto che anche da un piccolo paesino possono nascere progetti ambiziosi e prodotti eccellenti! Complimenti e buon lavoro! Aspettiamo le vostre specialità! Elisa

leave a reply

Back to Top