Di nuovo a Tavola

Storie di food ed eccellenze nel Lazio

A tavolaAssaggio stellato per lo Zafferano Saraceno di Segni

Assaggio stellato per lo Zafferano Saraceno di Segni

by

Prova d’assaggio d’autore per lo Zafferano Saraceno di Segni. L’oro rosso segnino ha ricevuto le attenzioni dello chef Marco Martini, uno degli chef stellati più giovani d’Italia che ha voluto assaggiarlo. Come è andata? Lo chef ex rugbista originario di Colleferro, stella Michelin con il suo locale romano Stazione di Posta, rivela la sua valutazione a Di Nuovo a Tavola.

 

L’ASSAGGIO

“Sapore deciso e gusto intenso. Aroma perfetto. Colore fiacco”. E’ sintetico Marco Martini nel descrivere lo zafferano saraceno coltivato con amore e passione da Alessandro Malcosti ed Eleonora Ciotti nel cuore dei Monti Lepini, a 60 km da Roma. “Il colore pallido non incide affatto sulla qualità del prodotto, gradevolissimo al palato e ottimo per la realizzazione di qualsiasi piatto. Il suo sapore deciso ricorda molto quello dello zafferano spagnolo, famoso in tutto il mondo”.

 

LA RICETTA

uovo e zafferanoLo chef Martini ci suggerisce una ricetta originale per apprezzare al meglio lo zafferano Saraceno di Segni. “Uovo, porchetta e foie gras“, un antipasto “da scarpetta” come ama definirlo Marco. Basta immergere per 10 minuti l’uovo intero in acqua e zafferano bollente a 80 gradi. A parte frullare una fetta di porchetta con un po di acqua. Comporre il piatto mettendo l’uovo, il foie gras con amaretti sbriciolati, gemme di sale e a coprire il tutto l’emulsione di porchetta che lascia intravedere solo il tuorlo dell’uovo. Una spolverata di pepe, Zafferano Saraceno  e foglie di maggiornana. Il piatto d’autore è servito obbligatoria la scarpetta con una buona fetta di pane.

Immagini: RAI RADIO 2

RESTA SEMPRE AGGIORNATO. ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Seleziona lista (o più di una):

 

 

 

 

Commenti

Commenti

Assaggio stellato per lo Zafferano Saraceno di Segni ultima modifica: 2016-03-14T14:41:14+00:00 da Laura Ferri

leave a reply

Back to Top