Di nuovo a Tavola

Storie di food ed eccellenze nel Lazio

RubricheSaluteNiente spazzolino dopo il prosecco, ecco perché. Lo dice l’esperto
prosecco

Niente spazzolino dopo il prosecco, ecco perché. Lo dice l’esperto

by

Niente spazzolino e dentifricio subito dopo il calice di bollicine per evitare di ritrovarsi con un ‘sorriso da prosecco’, spento e opaco. E’ il consiglio di Raoul D’Alessio, docente di di ortognatodonzia all’università Cattolica di Roma, secondo il quale “è vero che il prosecco può aggredire i denti, ma non è necessario rinunciare all’aperitivo per salvare il sorriso”.

 

Tutti gli alimenti acidi e zuccherini sono a rischio – spiega all’AdnKronos Salute commentando l’allarme lanciato dal quotidiano britannico ‘The Guardian’ – ma la soluzione “è in una ‘manutenzione consapevole’ dei denti, seguendo i consigli del proprio dentista”. E la prima regola è proprio non avere fretta a usare lo spazzolino. Lo smalto dei denti ha infatti il suo momento di massima fragilità dopo l’ingestione di alimenti acidi, quando “nel cavo orale comincia la prima fase della digestione del bolo alimentare, attraverso enzimi contenuti nella saliva. I cristalli di smalto hanno meno protezione – precisa l’esperto – e intervenire con lo spazzolamento e sostanze di detersione rischia di graffiare e rovinare i denti”.

Commenti

Commenti

Niente spazzolino dopo il prosecco, ecco perché. Lo dice l’esperto ultima modifica: 2017-08-30T16:23:04+00:00 da Carmine Seta

leave a reply

Back to Top