Di nuovo a Tavola
TV e MediaIvan il Re del Pane: è ad Artena il primo Panificio a “Km0”

Ivan il Re del Pane: è ad Artena il primo Panificio a “Km0”

by

Da Artena a La7 il passo è breve per Ivan Mastrone, meglio conosciuto come “Ivan il Re del Pane”. Domenica 12 novembre 2017 è stato ospite di Gustibus, programma di La7 condotto da Roberta De Matthaeis all’interno della rubrica Made in Italy di Antony Peth.

LA STORIA

Ivan Mastone ha iniziato la sua avventura all’età di 15 anni lavorando nel panificio di famiglia nei mesi estivi. Sono gli zii ad iniziarlo all’arte bianca, un amore che lo conquista fin da subito e che lo ha portato negli anni a diventare il Re indiscusso del pane.

A Lariano il primo panificio nel 2002, ad Artena il secondo nel 2005 da qui un’escalation di successi che culmina nel 2010 con la coltivazione a cereali di 60 ettari di terreno e l’utilizzo delle farine prodotte per tutti gli impasti dal pane, alle paste fresche fino ai biscotti da forno.

IL PRIMO PANIFICIO ITALIANO A KM “0”

L’utilizzo delle proprie farine per tutti i prodotti sfornati fanno di Ivan il Re del Pane, il primo panificio a Km0 d’Italia. Nel 2016 il panificio ottiene il riconoscimento di “Eccellenza Italiana” e acquisisce la certificazione “Bio e Gluten-free”. Una storia di sacrifici, amore per il proprio mestiere e soprattutto determinazione hanno portato questo giovane imprenditore alla ribalta di un successo più che meritato.

LE SPECIALITA’

MOKACCINO
FARINA INTEGRALE PURA MACINATA A PIETRA LIEVITATO 72 ORE

MATTONELLA
FARINA ZERO LIEVITATO 72 ORE

BRIGANTE
PANE MULTICEREALI A LUNGA LIEVITAZIONE

PANE SPECIALE
CON: NOCI, OLIVE, COICCOLATO, UVETTA, PISTACCHI ECC…

RE BIO
PANE CON FARINA BIOLOGICA A LIEVITAZIONE NATURALE

RE BIO
PANE CON FARINA BIOLOGICA A LIEVITAZIONE NATURALE

CONTATTI

Sito web WWW.IVANILREDELPANE.IT

RESTA SEMPRE AGGIORNATO. METTI “MI PIACE” ALLA NOSTRA PAGINA FB

 

 

Commenti

Commenti

Ivan il Re del Pane: è ad Artena il primo Panificio a “Km0” ultima modifica: 2017-11-13T12:56:23+00:00 da Laura Ferri

leave a reply

Back to Top