Di nuovo a Tavola

Storie di food ed eccellenze nel Lazio

Dalla terraDalla terra alla tavola. Benvenuti nel regno di Ivan il re del pane
ivan il re del pane artena

Dalla terra alla tavola. Benvenuti nel regno di Ivan il re del pane

by

Immaginiamo di avere davanti agli occhi immense distese di campi di grano e cereali da cui derivano farine uniche e dagli aromi inconfondibili che ispirano la creazioni di una vasta gamma di prodotti da forno di alta qualità. Questo “regno” non proviene dalle favole ma esiste davvero: benvenuti ad Artena nell’azienda di Ivan il re del pane. Lo chiamano il re perché in poco tempo ha saputo conquistarsi ampie fette di mercato nella produzione del pane, grazie a una lunga tradizione di famiglia e a costanti investimenti e innovazioni che hanno reso quest’azienda un’eccellenza unica nel panorama italiano.

>>SCOPRI DI PIÙ SUL PANIFICIO A KM0

LA STORIA

La sua avventura inizia all’età di 15 anni lavorando nel panificio di famiglia nei mesi estivi. Sono gli zii ad iniziarlo all’arte bianca, un amore che lo conquista fin da subito e che lo ha portato negli anni a diventare il Re indiscusso del pane. A Lariano il primo panificio nel 2002, ad Artena il secondo nel 2005 da qui un’escalation di successi che culmina nel 2010 con la coltivazione a cereali di 60 ettari di terreno e l’utilizzo delle farine prodotte per tutti gli impasti dal pane, alle paste fresche fino ai biscotti da forno. Nel 2016 il panificio ottiene il riconoscimento di “Eccellenza Italiana” e acquisisce la certificazione “Bio e Gluten-free”. Una storia di sacrifici, amore per il proprio mestiere e soprattutto determinazione hanno portato questo giovane imprenditore alla ribalta di un successo più che meritato.

ivan il re del pane artena

LA PRODUZIONE

Dai chicchi del grano dell’azienda agricola nascono prima le farine e poi il pane con tutte le sue varianti. Sono 5 i brevetti di pane di qualità: Mokaccino (farina integrale pura macinata a pietra lievitato 72 ore), Mattonella (farina zero lievitato 72 ore), Pane speciale (con noci, olive, cioccolato, uvetta e pistacchi), Brigante (pane multicereali lunga lievitazione), Bio (con farina integrale , pura e biologica a lievitazione naturale). Una combinazione di fattori che fa di questa azienda il primo panificio a km 0 in Italia, una formula che ha riscontrato molto interesse e che ora viene riproposta in varie parti d’Italia. Km 0 non è una sigla chimica o un’etichetta da mettere in bella mostra, ma significa semplicemente produrre sul posto le materie prime utilizzate per realizzare il prodotto finito. «Non avrei mai immaginato di diventare un agricoltore e a dire il vero – ci confida Ivan – neanche adesso mi ci sento. Ho capito però l’importanza di produrre materie prime di qualità che fanno poi la differenza vera nella produzione di un pane di qualità. Significa controllare la filiera, fare un’attenta selezione e sperimentare nuove tipologie di prodotti da immettere sul mercato. Ora la mia vita è cambiata – aggiunge – e posso dire di esserne fiero».

Commenti

Commenti

Dalla terra alla tavola. Benvenuti nel regno di Ivan il re del pane ultima modifica: 2019-01-11T09:20:15+00:00 da Carmine Seta

leave a reply

Back to Top